Red Hat Global Desktop

by

Frutto della collaborazione con Intel, che giocherà un ruolo fondamentale nella sua distribuzione in tutto il mondo, Red Hat Global Desktop non è semplicemente un nuovo ambiente desktop, ma un’accoppiata, che prevede hardware a basso costo, sistema operativo e servizi online, destinata alle Pmi e alla Pubblica amministrazione delle nuove economie.

Il software sarà disponibile sui pc di fascia bassa di Intel, come le linee Classmate, Community, Affordable e i sui pc low cost. La società starebbe anche lavorando a un progetto che prevede di riuscire a far stare tutto il sistema operativo su una chiavetta Usb: Il software, in pratica, sarebbe eseguito come una partizione virtuale della macchina ospitante.

I prezzi del bundle non saranno resi noti fino a giugno, quando sarà disponibile.

“Si tratta del primo passo verso una nuova concezione di innovazione – precisa il manager -, che fa della mediazione tra le esigenze di crescita degli utenti e un giusto prezzo della tecnologia la carta vincente. I clienti sono frustrati dal fatto di pagare licenze costosissime per software dei quali utilizzano meno della metà delle funzionalità. A questo devono aggiungere un 20% del costo della licenza per la manutenzione. Noi proponiamo un modello economico differente e la crescita di MySql e JBoss ci fa capire che abbiamo imboccato la strada giusta”.

“Molte delle applicazioni contenute in Windows non sono utilizzate – gli fa eco Timothy Yeaton, senior vice president Enterprise Solutions di Red Hat -, anche se incluse nella licenza. Basta pensare al client di posta elettronica. Spesso, infatti, l’utente accede online alle proprie e-mail e il futuro delle applicazioni desktop è proprio questo”.

Secondo Szulik, il tradizionale paradigma della licenza client sul desktop è ormai maturo “ed è per questo – conclude – che noi lavoriamo per migliorare le funzionalità disponibili sui singoli pc, impegnandoci a renderle utilizzabili anche su client low cost. Vogliamo che i nostri utenti possano migliorare la loro produttività senza essere costretti, ogni volta, a cambiare completamente o ad aggiornare il proprio hardware”.

Fonte 01net.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: