Apple & Emi: Mp3 senza Drm

by

Ad inizio mattinata Emi ed Apple avevano annunciato che i rispettivi amministratori delegati avrebbero fatto una importante comunicazione nel corso della giornata.E così è stato.

Eric Nicoli, ceo di EMI (Una delle piùimportanti major discografiche) e Steve Jobs, il famosissimo Ceo di Apple, hanno annunciato che la gran parte dei brani musicali di Emi sarà disponibile su Itunes senza DRM, ovvero i sistemi anticopia.

Questi brani avranno un piccolo costo aggiuntivo di 0,30 dollari, ma potranno essere ascoltati con qualsiasi lettore mp3 o altro device elettronico e non per forza con l’Ipod.

In pratica nella conferenza stampa i due amministratori delle società hanno spiegato che gran parte dei propri clienti chiedeva a gran voce brani musicali senza DRM facendo intuire anche che “con o senza drm è la stessa cosa” in quanto gli utenti vogliono usufruire della musica, soprattutto se pagata e legale, in tutti i modi e situazioni possibili e per farlo molti di essi superano i DRM.

Insomma, parlando in soldoni, sembra che i due Ceo abbiamo voluto dire ” Non c’è Drm che tenga! ” e questa è sicuramente una piccola rivoluzione che potrebbe cambiare il settore della musica digitale, ma non solo, in favore del software libero e facendo cambiare idea a quelle aziende sia software che hardware che vorrebbero costruire computer capaci di controllare ogni attività dell’utente.

Certo, la decisione di Emi è abbastanza sorprendente perchè proprio alcune settimane fa si lamenteva degli scarsi introiti della musica digitale.

Ma Steve Jobs deve essere risucito a convicnere la dirigenza di Emi che, come dichiarato in conferenza stampa, si potranno solo aumentare le vendite di musica online con tale apertura verso le richieste dei clienti. E Jobs ha sbagliato poco finora nelle sue strategie riguardanti la musica e l’intrattenimento, questo le major lo sanno bene.

E anche gli esperti concordano. Ora non rimane che aspettare che anche le altre tre grandi società discografiche mondiali imitino Emi e che i prezzi tra formati Mp3 con Drm e senza DRM diventino uguali… come sicuramente avverrà nel prossimo futuro.

Gli 0,30 dollari in più delle versioni senza DRM hanno creato un certo malcontento tra alcuni utenti, ma Apple ed Emi hanno giustificato l’aumento del costo spiegando che i brani senza protezioni saranno codificati in modo diverso e così avrnno una qualità superiore.

Fonte WebMasterPoint.org

Annunci

Una Risposta to “Apple & Emi: Mp3 senza Drm”

  1. Mary-ab Says:

    next tv

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: